L’ultima esecuzione

Il 23 giugno 1843, alla vigilia della festa di San Giovanni Decollato, il cappio venne tirato fuori dalla cassetta dov’era custodito e bruciato. Fu l’ultima volta. Circa otto mesi prima quel cappio era stato messo intorno al collo di un emigrante. Giuseppe Gruppo, 23 anni, cossatese, aveva accoltellato sei volte …

Mangiare l’orso

Nel 1288 un gruppo di cacciatori di Coggiola uccide l’animale un tempo simbolo di coraggio ma anche emblema di un culto pagano. Da Artù a santa Ursula, all’orso predittivo attraverso la cronaca di un evento medievale biellese. Mangiare l’orso. Nei primi giorni di marzo del 1288, l’orso viene imbandito sulle …

4-fine/ Paul Auster e i tre cedri

Showdown Con l’aria annoiata di sempre Sandro raddoppiò una giocata-limite di duecento euro, mentre sul tavolo erano già in ballo  fiches per ottocento euro ed io dovetti fare altrettanto pur avendo solo una coppia. Adam sorrise e mise sul tavolo un full di jack. Tanto bastava per il tris esibito …

3/ Paul Auster e i tre cedri

(3 Segue) Un fico ritorto «Mi lasci così a becco asciutto?» gli gridai alludendo alla storia, mentre già affrettava il passo. In strada c’era il  chiasso dei fine di settimana e una pioggia sottile imperlava il tettuccio delle auto. «Il resto è un feuilleton –  mi urlò ormai distante; poi …

2 / Paul Auster e i tre cedri

(2- segue) Napoli andata e ritorno «Vagamente è troppo poco».«C’era un principe se non sbaglio che cercava la sua sposa e la trovò nei frutti di cedro…»«E’ così o meglio…Se non vogliamo fare di ogni erba un fascio le cose sono più interessanti. Allora…La storia dice che il padre, il …

Paul Auster e i tre cedri

Una sera, non molto tempo fa, volevo raccontare una storia.  Immaginavo di farlo intorno a un tavolo, come un tempo davanti a un camino. Gli ingredienti c’erano tutti e ad essere sinceri ricalcavano un cliché che avevo sempre trovato fastidioso: una notte piovosa, il vento che spazzava le prime foglie …