Agota Kristof: l’essenza della scrittura

Frasi e versi asciutti, cristallini come lo sguardo infantile. “Il grande quaderno” richiama per temi e modi “L’uccello dipinto” di Jerzy Kosinski. Come la Kristof, Kosinski visse in un villaggio dell’est Europa prima della fuga. Le poesie “Chiodi” ripercorrono il mondo della scrittrice dopo l’arrivo nella Svizzera francese. Un verso altrettanto terso e visionario

Michel Houellebecq: prima cosa «Restare vivi»

Lo scrittore più isolato e trasgressivo della letteratura europea, nel saggio “Restare vivi” invita i poeti a voltare le spalle alla società e a scrivere la propria verità separando sempre il Bene dal Male. «Siete – sostiene – suicidi viventi». La scrittura? Occorre un’estetica classica dove Bellezza e Verità equivalgono al Bene. L’originalità è un mito sopravvalutato

Maurensig e la battaglia degli scacchi

Le Muse Inquiete ricordano lo scrittore goriziano, scomparso oggi all’età di 78 anni, con questa lettura che ne racconta l’originalità narrativa attraverso il filo conduttore di molte sue opere. L’editore Einaudi ha annunciato che, postumo, comparirà l’ultimo suo romanzo, “Il quartetto Razumovsky” Le mele di Cézanne, le bottiglie di Morandi, …

Back to Top
error: Content is protected !!